Al Bavóll dal Paròli Arşâni

Qui di seguito il nostro repertorio delle parole “reggiane” proprie del nostro dialetto, sia per vocabolo che per significato ad esso attribuito, corredate della traccia audio con la dizione dialettale corretta.

Completano questo Bavóll altri due repertori altamente specialistici quali:
– Il Repertorio delle ÊRBI E PIANTI ED RÈŞ ► con 800 termini dialettali, e
– Il Repertorio de I UŠÉE ARŞÂN ► con altri 160 termini dialettali.

Inoltre uno studio comparato del nostro Isarco Romani ha identificato quello che abbiamo definito lo “SCRÉGN IN DAL BAVÓLL ►” , le circa 100 parole del nostro dialetto che sono solo nostre e che non si trovamo con le stesse accezioni nei dialetti confinanti Modenese e Parmigiano.

Speriamo vogliate contribuire in tanti ad arricchire questi contenuti.

A | B | C | D | E | F | G | I | L | M
N | O | P | Q | R | S | T | U | V | Z

A



adêrsen

accorgersi

adrée

dietro

albaséin, a l’

luogo dove non batte il sole, contrapposto a soléi

aldâm

concime, letame, stallatico

alséja, alsíja

la lisciva per il bucato

altēra

testata del letto

alvadòur

lievito per il pane

alvêr

alzare

amanî

pronto, apparecchiato

amsóra, msóra

falce messoria

amşura, mşura

misura

antcór

colpo apoplettico, tumore verso il cuore

antêr

nettare, ripulire

anvêda

nevicata

anvòud

nipote

apéli

pretesto; piantagrane, pignolo

apiètt (a piēt)

del tutto,completamente, a tappeto, sistematicamente

arcavêr

dare a un neonato il nome di un avo

ardinsêr

risciacquare

arèint

accanto, rasente, vicino, adiacente

arèla

stuoia di canne intrecciate, in uso per allevare i bachi da seta

arghgnée

si dice del naso dei nobili, arricciato per la puzza sotto al naso

arijna

brezza, arietta

a rişga

a malapena, con il rischio di non riuscire

arléia (arlía)

irritazione nervosismo

arliòus

antipatico, irritante, dispettoso

arlòj

orologio

armâgnêr

rimanere; anche stupirsi (agh sun armès)

armes’cêr

mescolare, rimescolare

arparèla

rondella

arşintèla

lucertola (vedi anche sgrintèla)

arsóm

aridità, secchezza

arsôr

refrigerio, ristoro

arviôt

pisello, come in francese ma pronunciando la t finale

arvîr, virêr

aprire

arvòj, arvujêr

ripiegatura; avvolgere, torcere

arvûlt

capitombolo; scompiglio; sottosopra

asèe

abbastanza

aşvein, avsein, vşèin

vicino


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE OGNI VOLTA LA SEGNALAZIONE DI UN NUOVO POST

2 commenti

  • Vi segnalo “soverman” (non so come va scritto) che definirei: spiccata abilità manuale a fare una determinata cosa

    • Buongiorno Gian Franco, grazie per la segnalazione che abbiamo già provveduto ad integrare nel nostro elenco.

Lascia un commento